Il Fisco non vuol rovinare le ferie: sospeso l'invio di 8.463 atti di riscossione

PER APPROFONDIRE: atti, ferragosto, fisco, friuli, sospesi
Il Fisco non vuol rovinare le ferie: sospeso l'invio di 8.463 atti di riscossione
​TRIESTE - Nel periodo di Ferragosto, l'Agenzia delle entrate-Riscossione sospenderà l'invio degli atti destinati a migliaia di contribuenti di Trieste e del Friuli Venezia Giulia, per ridurre al minimo i disagi in un periodo particolare dell'anno. Dal 7 al 20 agosto l'Agenzia ha disposto, d'intesa con gli operatori postali, il blocco della notifica di 8.463 atti che sarebbero altrimenti arrivati per posta, a cui aggiungere i 1.493 previsti con posta elettronica certificata, per un totale in regione di poco inferiore a 10 mila cartelle e avvisi che invece saranno «congelati».

Non potrà essere un blocco totale perché alcuni atti inderogabili (circa 300) dovranno essere comunque inviati. In dettaglio, a Trieste e provincia saranno sospesi complessivamente 2.908 cartelle e avvisi, a Pordenone 1.405, a Gorizia 1.217, a Udine 4.426. Il Friuli Venezia Giulia con 9.956 atti sospesi è al 12/o posto nella classifica regionale «zero-cartelle». Al primo posto c'è il Lazio con circa 110 mila atti sospesi. Tra le province, Trieste è al 49/o posto subito dopo Trento e Ancona, mentre in testa c'è Roma con 90.468 atti sospesi nelle due settimane di Ferragosto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 5 Agosto 2017, 16:08






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il Fisco non vuol rovinare le ferie: sospeso l'invio di 8.463 atti di riscossione
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-08-06 11:00:38
Come è umano lei..