Pa, dirigenti pubblici contro la pubblicazione dei patrimoni

I dirigenti pubblici contro la pubblicazione dei patrimoni
I dirigenti pubblici sono pronti a dare battaglia contro i nuovi target di trasparenza previsti dal Foia, ovvero il Freedom of information act italiano previsto dall riforma della Pubblica amministrazione. «L'ufficio legale di Unadis, l'Unione nazionale dei dirigenti dello Stato, sta attivando due azioni contro l'obbligo di pubblicazione entro il 30 aprile 2017 dei dati relativi alla situazione patrimoniale dei dirigenti pubblici», spiega il sindacato in una nota sottolineando che il ricorso al Tar del Lazio sarà presentato entro venerdì. Il ricorso sarà accompagnato «dall'istanza di sospensione immediata» del provvedimento. Nel frattempo il sindacato ha invitato tutti i dirigenti «a non trasmettere né pubblicare nessun dato personale fino alla prima pronuncia cautelare del giudice amministrativo».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 20 Marzo 2017, 12:59






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Pa, dirigenti pubblici contro la pubblicazione dei patrimoni
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 18 commenti presenti
2017-03-22 19:01:23
I Politici e Dirigenti Pubblici a loro intestano la casa di abitazione, altri immobili intestati a Moglie e Figli. Soldi ammucchiati all'Estero non dichiarabili. MADIA sei una santarellina da Collegio, vattene. Il furbastro di RENZI queste cose le sa molto bene!!!!
2017-03-21 13:20:54
Io sarei curioso di conoscere il Balance Family History di Angelino Alfano, da prima della sua nomina a Ministro degli Interni ad oggi.
2017-03-22 19:02:51
E non solo il patrimonio di lui, ma anche della sua famiglia!!!!
2017-03-21 10:02:49
Ricordo bene quando una decina di anni fa sotto il governo Prodi l'Agenzia delle Entrate fece pubblicare online quanto guadagnavono tutti gli italiani senza distinzione di sesso, lavoro o credo religioso. La dicisione fece scatenare polemiche roventi da parte della stragrande maggioranza degli italianì che si sentì colpita nel diritto alla privacy. Durò neanche 24 ore e i dati furono rimossi nonostante si tratti di elementi pubblici e ognuno abbia diritto di andare al proprio comune e chiedere di prenderne visione. Non capisco perchè ora a dover pubblicare questi dati devono essere i soli dirigenti pubblici.
2017-03-21 11:08:24
Guardi, se pubblicano la mia situaziome patrimoniale non ho alcun problema. Dovrebbero pubblicare quelle di tutti così emergerebbero incongruenze e divari macroscopici che vengono accuratamente tenuti nascosti. Gli stipendi dei dirigenti pubblici e dei loro degni mentori (i poplitici)sono comunque un vero scandalo.