Striscia, che numeri. Cambio della guardia anche per le veline

PER APPROFONDIRE: striscia la notizia, veline
Irene Cioni e Ludovica Frasca

di Marco Castoro

Il tg satirico di Antonio Ricci archivia anche la stagione numero 29. E prepara grandi festeggiamenti per la prossima, la trentesima. ll programma si è confermato leader indiscusso dell'access prime timefinché ha avuto come competitor Affari tuoi di Flavio Insinna, poi con l'avvento dei Soliti Noti di Amadeus è stato un testa a testa con Raiuno, che spesso l'ha spuntata. Striscia la notizia è stato per 142 volte il programma più visto della fascia della messa in onda e di queste, per 48 volte è stato il più visto dell’intera giornata. Ricci brinda per aver vinto contro Raiuno ben 195 scontri su 204. Numeri da capogiro. Il miglior ascolto della stagione lunedì 30 gennaio 2017, con 6.373.000 telespettatori di media, pari al 22,82% di share con picchi di 8.688.000 (30,34%) e 33,66% sul target 15-64 anni. Ottima anche la media stagionale, che si attesta a 4.747.000 telespettatori, pari al 18,55% di share (21,03% sul target commerciale).

Numerosi i conduttori apparsi in video, tutti amati dal pubblico a casa. Da Michelle Hunziker a Belén Rodriguez, da Piero Chiambretti a Gerry Scotti, Luca e Paolo, nonché le storiche coppie: Greggio-Hunziker, Greggio-Iacchetti e Ficarra e Picone.

Anche le Veline, Irene Cioni e Ludovica Frasca, salutano a un passo dal primato. Dopo quattro stagioni e con un totale di 866 puntate, si attestano le più longeve del programma dopo Costanza Caracciolo e Federica Nargi (record di 885 puntate). A settembre ci saranno due nuove Veline.

Tra le inchieste più significative della stagione, quella sul racket dei rom ai danni dei clochard all’aeroporto di Linate, quella sul ruolo di alcune Ong nell’aiuto ai migranti, quelle sulle ingiustizie e gli sprechi dell’Agenzia delle entrate.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 12 Giugno 2017, 15:34






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Striscia, che numeri. Cambio della guardia anche per le veline
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-06-12 18:26:54
Tempo al tempo e tutto verr'a soppiantato da nuove modalita' di televisione.
2017-06-12 17:11:08
e soprattutto non mi costano un cent a differenza della trasmissione rai concorrente!!!! La RAI con quello che incassa e con tutte le maestranza a libro paga che ha non dovrebbe far concorrenza a mediaset nell'intrattenimento ma dar vita a trasmissioni come quelle curate da Angela padre e figlio, documentari da vendere nel mercato internazionale ecc... diventare una tv che si fa rispettare (come la bbc di un tempo) per l'impegno e la serieta'... Invece e' uno stipendificio inutile e ridondante che ha bisogno di acquistare trasmissioni da endemol ecc... ! Un carozzone inutile ormai caratteristica della citta' piu' marginale d'Europa e ormai al tracollo... Se non ci fosse il Vaticano sarebbe gia' finita da un pezzo!