«Quello è Batman!», Michael Keaton tardi al ristorante: non lo fanno mangiare

PER APPROFONDIRE: michael keaton, roma
«Quello è Batman», Keaton arriva tardi al ristorante e non lo fanno mangiare
ROMA - Aveva prenotato un tavolo per gustarsi un vero pranzo alla romana, ma Michael Keaton, a Roma per le riprese del suo ultimo film "American Assassin", si è presentato al ristorante "da Pietro", in via di Gesù e Maria, alle tre del pomeriggio quando la cucina era già chiusa. Ed è rimasto a bocca asciutta.

L'attore però, ormai ingolosito dalle prelibatezze del locale, ha chiesto di poter comprare un tartufo. Ma il cameriere, che non l'aveva riconosciuto, non ha esaudito il suo desiderio. Mentre stava per uscire dal locale, però, un altro cameriere ha urlato: «Ma quello è Batman!». E tra le risate generali Keaton si è presentato e si è concesso agli autografi con i camerieri Maurizio e Mauro e alle foto di rito. 
A quel punto, la domanda di rito: come si può negare un tartufo a un supereroe?  Keaton è uscito dal ristorante con il suo cadeaux, pronto per un pranzo "fatto in casa".
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 30 Novembre 2016, 12:16






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Quello è Batman!», Michael Keaton tardi al ristorante: non lo fanno mangiare
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2016-11-30 13:14:22
Batman a Roma, del resto, è un soprannome conosciuto...
2016-11-30 15:49:24
Ma che stupidaggine.