«Il mio cane mi ha insegnato a vivere meglio», Antonella Boralevi dedica un libro al bassotto Byron

PER APPROFONDIRE: antonella boralevi, byron, cane
«Il mio cane mi ha insegnato a vivere meglio», Antonella Boralevi dedica un libro al bassotto Byron
E’ stato presentato oggi alla libreria Ibs di via Nazionale a Roma, il nuovo libro della scrittrice Antonella Boralevi, “Byron, storia del cane che mi ha insegnato la serenità”, pubblicato da Mondadori. Un cane aiuta a trovare equilibrio e serenità, è educativo per i bambini e di compagnia e di stimolo a muoversi per gli anziani. Ed è proprio all’amato cagnolino che è dedicato il volume. Spesso i padroni insegnano le regole di comportamento agli amici a quattro zampe, ma se si invertisse la prospettiva e fosse il cane ad insegnare qualcosa al padrone? Parte da qui il pensiero della scrittrice che afferma: «il nostro cane è in grado di insegnarci molto su temi universali come: l’amore, il coraggio, il perdono, le regole, l’autocontrollo, la fiducia, l’imitazione, la morte, l’ amicizia, la pazienza, l’ autostima, la dignità, la paura, la malinconia, la delicatezza, l’entusiasmo e la rabbia».

Ed è proprio il cagnolino Byron attraverso il suo comportamento a guidare una riflessione su ognuno di questi sentimenti, emozioni, ad ognuno dei quali Boralevi dedica un capitolo del suo libro. Il protagonista è proprio lui un vispo bassotto di 12 anni a pelo ruvido, che mi “ha cambiato la vita in meglio, è un cane saggio” racconta la scrittrice. Ad esempio, osservando il comportamento del bassotto si deducono insegnamenti positivi come quello sulla pazienza; infatti ogni giorno il cane supera la paura di essere abbandonato e si fida del gesto del padrone, che lo rassicura, dicendo che tornerà. “L’ insegnamento è quello di fidarsi e credere alle persone” assicura Antonella Boralevi. O ancora sul coraggio, infatti è stato proprio il bassotto ad insegnarle questa dote. “E’ un cane che detesta l’acqua, ha paura di bagnarsi, ma un giorno eravamo al mare, non mi ha più vista tra le onde e non hai esitato a tuffarsi per salvarmi, ha messo a rischio la sua vita per me, superando le sue paure”.

L’autrice è stata anche una conduttrice televisiva e autrice tv, è stata da sempre appassionata di animali e di bassotti ne ha due: Byron e Mozart (in precedenza c’era un altro bassotto, Schubert) e afferma “gli animali vanno all’essenza dei sentimenti, hanno il cuore ripulito”.Sono 7 milioni i cani presenti nelle famiglie italiane e alcuni studi medici hanno anche onfermato l’effetto benefico di un cane sulle relazioni familiari, sullo sviluppo psicofisico dei bambini e sulla salute dei padroni. (“Byron, storia del cane che mi ha insegnato la serenità”. Di Antonella Boralevi, Mondadori Electa 2016 pp. 176 € 16.90)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 30 Novembre 2016, 12:56






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Il mio cane mi ha insegnato a vivere meglio», Antonella Boralevi dedica un libro al bassotto Byron
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2016-12-01 18:55:08
.....bello...pero' il mio "Willy" era tutto,....meno che......saggio....!