BLOG
Modi e Moda di Luciana Boccardi

Nel relax della Barchessa di Villa
Pisani

Nel cuore del Veneto,  vicino agli aeroporti di Verona  (Villafranca), Treviso e Venezia (Marco Polo) , c’è un angolo  insospettato, un’isola  verde , un “relais di lusso”  ricavato nell’area della bellissima villa Pisani  (oggi Pisani Bonetti) , opera del  Palladio giovane, restaurata  non solo nel complesso monumentale  che oggi si può visitare, ma nella Barchessa  che una ristrutturazione perfetta ha  trasformato in una sorta di traghetto con la storia,  un’ isola del  lusso immersa in una distesa verde che sembra perdersi  all’orizzonte. La Barchessa  di Villa Pisani, così’ come l’hanno voluta i coniugi  Bonetti -Bedeschi, oggi è un relais dove si respira  l’atmosfera colta della vicina Venezia, un’offerta di soggiorno unica , una pausa slow che traduce in dimensione rilassante  non solo un tempo di vacanza ma anche quello scandito da impegni di lavoro per un eventuale  meeting  che qui trova risposte di esauriente  ospitalità professionale.
 L’immensa distesa di verde con la quale confina la Barchessa, non è  interrotta da divagazioni cromatiche ma solo da grandi alberi  in una continuità con la piscina spaziosa immersa in un silenzio  “terapeutico”. E’ il relax  totale, assecondato  dall’abbandono di qualsiasi  inquietudine, che trova conforto nel verde che domina questa  casa del tempo .  Un verde totale,  che uno studio approfondito di Robert Walser ci consegna come colore  “terribilmente serio, sacro; colore divino che  si  estende , si scatena, s’infuria, prorompe, divampa”.
 Villa Barchessa, oltre a consentire un soggiorno tra i più soft,  ricco di ogni comfort  contemporaneo, offre il gioco intellettuale di un bene monumentale ricostruito e riportato agli splendori  originari con la villa che domina l’intera area, mentre la country  house  offre momenti godibili affidati a pagine d’arte, opere pittoriche e scultoree, il rispetto per il pensiero che raramente  viene considerato e che qui  traduce  la cultura in  “lusso”.
Solo 15 camere,  arredate  ognuna con una dedica architettonica curata personalmente da Manuela Bedeschi   (proprietaria del  bene con il marito Carlo Bonetti) , studiosa colta e amante dell’arte ma anche delle agiatezze che nel  relax della Barchessa non voleva mancassero .
Agli spazi  suggeriti  da un culto “umanistico” ad  alta caratura, nel  relax di  Villa Pisani  si aggiungono le attenzioni di un direttore , Felix Gherardini,  rispettoso della dimensione slow del luogo  e della  pagina di cultura che rappresenta.  Last but not least, la presenza di  un’area gastronomica  (L’Osteria del Guà , aperta anche ai non residenti  in Barchessa)  che uno chef famoso, Vincenzo Di Grande,  arricchisce ogni giorno di giochi d’arte in cucina, mirati al massimo del  gusto e della preparazione.  E il soggiorno  nella Barchessa  di Villa Pisani, a Bagnolo di Lonigo (Vicenza),  diventa  così un tuffo nel  tempo, nel silenzio verde,  nella cultura della bellezza.


 

Martedì 30 Maggio 2017, 02:16
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
POST
pubblicato ilVenerdì 22 Settembre 2017, 14:08
pubblicato ilMercoledì 20 Settembre 2017, 03:01
pubblicato ilLunedì 18 Settembre 2017, 01:15
pubblicato ilSabato 16 Settembre 2017, 02:43
pubblicato ilMartedì 12 Settembre 2017, 13:02
pubblicato ilSabato 9 Settembre 2017, 22:49
pubblicato ilLunedì 4 Settembre 2017, 13:10
pubblicato ilLunedì 28 Agosto 2017, 02:55
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU TWITTER