Rapinano il Lidl e fuggono in bicicletta:
in manette una banda di "trasfertisti"

L'arrivo dei carabinieri davanti al Lidl dopo la rapina (archivio)
VENEZIA - Armati e travisati avevano rapinato un supermercato Lidl di Portogruaro per poi fuggire in bicicletta con l'incasso.
Ora i carabinieri hanno arrestati i tre rapinatori ciclisti e un quarto complice che faceva da basista. I quattro facevano parte di un gruppo criminale radicato tra Veneto e Sicilia - composto principalmente da catanesi - di cui è accertata la rapina avvenuta a Portogruaro il 26 ottobre 2011 ma indagini sono in corso per capire se siano gli autori di altri fatti del genere.

Il gruppo - secondo quanto ricostruito dai carabinieri - grazie all'appoggio del basista portogruarese, ha pianificato, organizzato e condotto la rapina con le modalità tipiche dei cosiddetti "trasfertisti" ossia quella di colpire in altri ambiti rispetto all'abituale residenza, restando nella zona del reato solo per il tempo necessario all'esecuzione della rapina, in maniera da rendere complicate le indagini.

I quattro sono Alfio D'Ignoti Parenti, di 21 anni, Vito Russo, di 29, Orazio Luciano Sciacca, di 24 - tutti di Catania - e Roberto Francesco Filippini, di 39, originario anch'egli del capoluogo etneo, ma residente nel portogruarese dove è stato arrestato e che avrebbe dato il suo appoggio al gruppo. A Russo e Sciacca il provvedimento è stato notificato in carcere dove sono rinchiusi per altri reati. Il colpo al Lidl avrebbe fruttato alla banda solo 700 euro.

Martedì 3 Luglio 2012



Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Rapinano il Lidl e fuggono in bicicletta:
in manette una banda di "trasfertisti"

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

CONDIVIDI LA NOTIZIA
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU TWITTER

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 commenti presenti
Indietro
Avanti