Bambino rimasto in stato vegetativo:
Burlo Garofolo condannato a risarcirlo

L'anestesista sbagliò, l'ospedale pediatrico dovrà versare
ai genitori 2,5 milioni e uno "stipendio" di 1.500 euro al mese

L'ospedale Burlo Garofolo (da www.informatrieste.eu)
TRIESTE - L'Istituto pediatrico "Burlo Garofolo" di Trieste pagherà uno "stipendio" mensile a un bambino rimasto in stato vegetativo permanente dopo essere stato sottoposto a un intervento chirurgico. La sentenza - di cui riferisce oggi il Corriere della Sera - è stata emessa dal Tribunale civile di Trieste, a cui in genitori del piccolo si sono rivolti dopo l'esito negativo dell'operazione, avvenuta nel 2007.

Il bambino, che aveva un anno e mezzo, soffriva di "ascesso retrofaringeo" - un accumulo di pus nella zona posteriore della gola - ma al termine dell'operazione sarebbe stato compiuto un errore da parte del medico anestesista, che bloccò l'afflusso di sangue al cervello. Il vitalizio - 1.500 euro al mese - scatterà quando compirà 25 anni e durerà per tutta la vita del bambino, per l'impossibilità a trovare un lavoro per sostenersi. Il danno non patrimoniale è stato invece valutato in 2,5 milioni di euro a favore dei genitori.

domenica 24 giugno 2012



Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Bambino rimasto in stato vegetativo:
Burlo Garofolo condannato a risarcirlo
I commenti su questo articolo sono chiusi.
CONDIVIDI LA NOTIZIA
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU TWITTER
I commenti su questo articolo sono chiusi.
0 commenti presenti
Indietro
Avanti