Tromba d'aria: il Comune chiede lo stato
di crisi. La Regione stanzia 50mila euro

La delibera della giunta prevede anche lo stato di emergenza
Prelievo dal fondo di riserva del Veneto per gli interventi urgenti

Il tornado che ha investito le isole della laguna (archivio)
VENEZIA - La giunta comunale di Venezia, su proposta del sindaco Giorgio Orsoni, chiederà al presidente della Regione Veneto l'esistenza dello stato di crisi per eccezionale avversità atmosferica dopo la tromba d'aria di martedì 12 giugno.

Sempre al presidente della Regione Veneto, la giunta comunale, nella stessa delibera, chiede sia richiesta alla Presidenza del Consiglio dei ministri la dichiarazione dello stato di emergenza a seguito della calamitÓ naturale che ha colpito il territorio e le popolazioni. La Giunta ha deliberato il prelievo dal fondo di riserva di 50mila euro per far fronte alle prime urgenti operazioni di intervento di messa in sicurezza di parti di edifici e abitazioni, e di infrastrutture ad uso pubblico, oltre al taglio e asporto di notevoli quantitativi di ramaglie e parti di alberature, tetti e tegole.

Venerdý 15 Giugno 2012



Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tromba d'aria: il Comune chiede lo stato
di crisi. La Regione stanzia 50mila euro

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

CONDIVIDI LA NOTIZIA
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU TWITTER

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 commenti presenti
Indietro
Avanti