Scoperta "furbetta dei congedi": andava
all'università invece di assistere un malato

Denunciata per truffa un'impiegata del comune di Villafranca
che seguiva i corsi "dimenticando" il motivo del suo permesso

Assistenza ad anziani malati (archivio)
VERONA - Tutti quei permessi ottenuti per il parente malato erano un po' sospetti e alla fine l'impiegata-studentessa è finita nei guai con una denuncia per truffa aggravata. Secondo i documenti che aveva presentato, le sue assenze erano motivate dal fatto che doveva assistere, come prevede la legge, un parente malato, ma i carabinieri hanno invece scoperto che andava a seguire i corsi dell'università dov'era iscritta.

Protagonista della vicenda un'impiegata infedele del comune di Villafranca di Verona, dove i movimenti della donna avevano insospettito i dirigenti, facendo scattare l'indagine dei militari. Alla fine la "furbetta dei permessi" è stata denunciata per truffa aggravata. Per certificare i suoi spostamenti, gli investigatori hanno incrociato i dati relativi ai permessi concessi alla donna dal comune veronese con quelli di presenza all'università, dove seguiva alcuni corsi. Il Comune ora potrà stabilire l'eventuale danno erariale subito, oltre a prendere provvedimenti disciplinari nei confronti della dipendente.

Venerdì 15 Giugno 2012



Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Scoperta "furbetta dei congedi": andava
all'università invece di assistere un malato

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

CONDIVIDI LA NOTIZIA
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU TWITTER

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 commenti presenti
Indietro
Avanti