Si depila dalla testa ai piedi per evitare
il test antidroga: 40enne finisce in carcere

TRENTO - Si presenta al test tricologico antidroga completamente depilato dalla testa ai piedi: per questo un 40enne di Rovereto, già condannato per spaccio, si è visto revocare dal Tribunale gli arresti domiciliari ed è dovuto tornare in carcere.



Era ai domiciliari. L'uomo dal mese scorso aveva ottenuto di scontare ai domiciliari la pena di circa due anni a condizione che si sottoponesse ad un programma terapeutico e di controllo, come l'esame del capello, per dimostrare di essere uscito dal giro della droga.



Sei rasato? È una "confessione". L'altro giorno però si è presentato al Sert di Rovereto completamente rasato e così il Tribunale di sorveglianza, considerando il suo comportamento una sorta di "confessione", ha deciso di sospendere la misura cautelare dei domiciliari e di farlo tornare in cella.

Venerdì 4 Maggio 2012, 11:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Si depila dalla testa ai piedi per evitare
il test antidroga: 40enne finisce in carcere
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti