Il Governo Monti ha pregi e difetti
ma adesso non esistono alternative

Caro Direttore,
lei e pochi altri lettori continuate ostinatamente ad avere fiducia nelle scelte restrittive del Governo Monti.
Monti una volta insediatosi come Presidente del Consiglio disse che i tre pilastri del suo Governo sarebbero stati: "Rigore, crescita ed equità".

Fino a oggi abbiamo avuto solo tanto rigore. L'equità è inesistente, come per l'Imu (fondazioni esenti) o l'art.18 che favorisce il lavoro pubblico e discrimina il privato. Per la crescita le scelte economiche sono inefficaci ma ci vuol tempo, così tanto tempo che i miei figli minorenni finiranno per diventare vecchi.


Emi Pilan
Azzano Decimo (Pordenone)



Cara lettrice, non continuo ad aver ostinatamente fiducia nelle politiche restrittive del governo Monti. Ostinatamente, questo sì, continuo a pensare che gli interventi decisi dal governo (e portati a termine con la necessaria rapidità), fossero, in larga parte, inevitabili e non a caso sono stati votati da una larghissima maggioranza del Parlamento. Senza di essi, val la pena di ricordarlo, oggi l'Italia sarebbe ancora più debole e il prezzo più alto di questa debolezza l'avrebbero pagato i ceti meno abbienti e meno protetti.

Allo stesso modo, come ho già detto, continuo a ritenere che sul fronte della crescita e dei tagli alla spesa (da cui inevitabilmente deriva anche l'equità) il governo Monti sia stato finora insufficiente e al di sotto delle esigenze del Paese. Peraltro agli oppositori di questo governo farei notare che nè nel Parlamento nè altrove esistono oggi le condizioni per una maggioranza politica diversa da quella attuale. E poichè i conti bisogna farli con la realtà e non con i sogni o i desideri, credo che il governo Monti non abbia alternative. Con buona pace di qualche economista.

venerdì 6 aprile 2012



Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il Governo Monti ha pregi e difetti
ma adesso non esistono alternative

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

CONDIVIDI LA NOTIZIA
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU TWITTER

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 commenti presenti
Indietro
Avanti