Vuole un rapporto sessuale nel centro
massaggi: «Altrimenti non pago»

Il ventenne si era rifiutato di saldare la prestazione: è arrivata
la polizia e lo ha costretto a mettere mano al portafoglio

Polizia in un centro massaggi nel Vicentino
VICENZA - È intervenuta una volante della questura di Vicenza per convincere un marocchino a saldare il prezzo della prestazione professionale di un centro massaggi cinese dal quale voleva andarsene, senza pagare, perché la dipendente si era rifiutata di far sesso.

L'immigrato, che ha 20 anni, è entrato in un centro estetico della città berica e a metà seduta pretendeva un massaggio "spinto" che doveva, secondo le sue intenzioni, concludersi con un rapporto sessuale. Al rifiuto della dipendente, il giovane si è rivestito e ha ribadito di non voler pagare perché non era stato esaudito nella richiesta. Sul posto, chiamata al proprietario dell'attività, è arrivata la polizia: di fronte alla minaccia di una denuncia, l'immigrato ha messo mano al portafogli.

domenica 26 febbraio 2012



Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Vuole un rapporto sessuale nel centro
massaggi: «Altrimenti non pago»

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

CONDIVIDI LA NOTIZIA
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU TWITTER

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 commenti presenti
Indietro
Avanti