Padova. Gli ufo stavolta appaiono in città:
«Rossi, silenziosi e senza scie»/ Video

PER APPROFONDIRE: arcella, cittadella, este, mario tasca, ufo
Mario Tasca indica il luogo all'Arcella in cui sono apparsi gli oggetti luminosi

di Ferdinando Garavello

PADOVA (15 settembre) - Si moltiplicano gli avvistamenti di misteriose luci nei cieli della provincia. Dopo la segnalazione dell'altro ieri, per i globi luminosi sopra Cittadella, arriva un "contatto" tutto padovano. Lunedì sera Mario Tasca, 64 anni, ha osservato a lungo una strana processione di fonti luminose in movimento sopra l'Arcella. Il testimone abita nel quartiere Borgomagno, in via Apollodoro, e ha assistito al singolare fenomeno assieme alla moglie ed alla sorella. Oltre a lui, altri lettori ci hanno telefonato per aver visto la stessa scena. Tasca, incuriosito e affascinato da quanto aveva visto, ha deciso di raccontare la sua avventura al Gazzettino.



«Lunedì sera avevo portato il cane a fare una passeggiata, poco dopo le undici - spiega Tasca - appena uscito di casa ho alzato gli occhi al cielo e mi sono accorto di questi oggetti molto luminosi, rossi e arancioni, che provenivano da nord». «Non avevano scie di fumo o scintille - continua il sessantaquattrenne - andavano verso sud, sud-ovest ed erano assolutamente silenziosi. Seguivano una traiettoria rettilinea e procedevano con velocità costante». A questo punto l'uomo, rimasto allibito per alcuni istanti, ha chiamato in strada la moglie e la sorella. Il terzetto è restato ad osservare il fenomeno per qualche minuto, scattando anche qualche fotografia. «Tutto è durato pochi minuti - conclude Tasca - poi quelle venti luci sono diventate sempre più piccole, sino a sparire del tutto. È la prima volta che mi capita una cosa del genere, ma mi piacerebbe assistere ancora allo spettacolo perché è stato un evento davvero unico ed emozionante».



L'avvistamento dell'Arcella si accoda alla lunga lista di manifestazioni misteriose che si hanno animato le notti padovane degli ultimi tempi. Domenica, ad esempio, un automobilista di Conselve aveva notato strane luci nella volta celeste mentre viaggiava sulla Postumia. Erano otto grandi sfere di colore rosso acceso, che si spostavano in linea retta e con velocità costante. Il quarantaseienne aveva avvertito telefonicamente i carabinieri di Cittadella. Dopo il primo passaggio, se n'è verificato un altro, con meno punti luminosi in formazione. Un altro caso molto simile è avvenuto a Este nella notte fra il 4 e il 5 di questo mese. Sei luci rossastre sono comparse d'improvviso sopra il centro storico, richiamando l'attenzione di centinaia di giovani a spasso fra i bar atestini. I globi, anche in questo caso di un colore rosso-arancione, hanno sorvolato lentamente le vie del centro perdendosi nelle campagne a ovest della cittadina. Subito è stata scartata l'ipotesi che si trattasse di ufo e ai più è apparso chiaro invece che le luci erano semplici lanterne cinesi: lanternine di carta quasi incorporee, lanciate alle feste e portate dal vento. Ma ora i dubbi iniziano a farsi strada.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 15 Settembre 2010, 07:58






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Padova. Gli ufo stavolta appaiono in città:
«Rossi, silenziosi e senza scie»/ Video
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti