Ragazzo disabile "disturba" in chiesa
Il vescovo lo caccia: «Meglio se lo
portate fuori, qui lui non sta bene»

PER APPROFONDIRE: disabile, rovigo, vescovo
Ragazzo disabile  "disturba" in chiesa  Il vescovo lo caccia  durante la messa

di Franco Pavan

ROVIGO - Fatto uscire di chiesa perché disturbava la funzione religiosa. Solo che non si trattava di una messa qualsiasi. Era la cerimonia solenne dei cresimandi tra i quali c'era anche il fratello 15enne. E lui, Massimiliano, 25enne di Pontecchio, il ragazzo che il papà è stato costretto ad accompagnare fuori di chiesa, non è un ragazzo qualsiasi. E' un giovane disabile grave che però sa relazionarsi con tutti e che per le sue difficoltà riceve sempre ovunque l'attenzione e l'affetto dei suoi cari e di amici e conoscenti. Purtroppo, neppure il celebrante era un prete qualsiasi. Ad allontanare Massimiliano è stato il vescovo che ha concelebrato la cresima di domenica scorsa a Pontecchio.

Succede tutto mentre il presule ha la parola. Massimiliano, felice di trovarsi tra gli amici, urla e batte le mani.



Il vescovo si ferma e chIede: "Posso continuare?"

Il ragazzo disabile dopo poco si fa ancora sentire. Il papà resosi conto della situazione spinge la carrozzina di Massimiliano verso l'uscita seguito dal commento del capo della chiesa polesana al microfono dell'altare: "Sì ecco forse è meglio se lo portate fuori. Qui lui non sta bene"...





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 23 Maggio 2015, 08:23






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ragazzo disabile "disturba" in chiesa
Il vescovo lo caccia: «Meglio se lo
portate fuori, qui lui non sta bene»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 114 commenti presenti
2015-05-23 08:57:03
Bella vergogna! Bene avrebbero fatto TUTTI ad uscire! Papa Francesco farà bene a cacciare un essere del genere! Certo io ad una messa celebrata da questo, non vi partecipo.
2015-05-23 08:58:25
Mi meraviglio che ci siano ancora persone che frequentano certi luoghi deputati a culti apotropaici anacronistici.
2015-05-23 08:58:57
Ecco un altro personaggio della chiesa da cui prendere esempio, mettere alla porta i diversi; ottima dimostrazione del “fate ciò che dico, ma non fate ciò che faccio”. Una freccia in più al mio arco, e un motivo in più per non essermi comportato da bigotto con i miei figli, lasciando a loro la scelta di cosa fare, per quanto riguarda la religione, raggiunta la maggiore età.
2015-05-23 08:59:44
E dopo si lamentano che ci sono sempre meno cristiani che vanno a messa.....doveva portare fuori tutta la famiglia e anche l´altro figlio che si stava cresimando.... ringraziando il vescovo dicendo di aver perso altri 4 cristiani alla messa!!!
2015-05-23 09:08:33
Me lo aspettavo prima o poi da Mons. Soravito...