«Non riesco a guardare i siti porno»
Pensionato chiede aiuto ai carabinieri

Un settantenne si è presentato a far denuncia: «I virus bloccano il mio computer, scoprite chi è il responsabile»

Anziano non riesce più a vedere i siti porno e chiama i carabinieri (foto d'archivio)
PIOVE DI SACCO - Schiavo dei siti a luci rosse un settantenne si è presentato alla caserma dei carabinieri di Piove di Sacco con un pc portatile sotto il braccio: voleva denunciare ai carabinieri il fatto che non era più libero di compiere autoerotismo nell'intimità di casa sua.

«Sono stanco e arrabbiato, non è possibile che ogni volta che entro in un sito pornografico, il mio computer rimanga vittima di un virus. Ogni settimana spendo duecento euro di tecnico informatico». Alle forze dell'ordine che tentavano di farlo ragionare, l'uomo ha sorriso: «Le donne sono il bello della vita, non posso farne a meno. Certo se mi trovassi una compagna, avrei meno pensieri e risparmierei anche i soldi del tecnico informatico». È stato difficile fargli capire che è praticamente impossibile denunciare gli hacker informatici: «Mi volete dire che ogni volta sarò costretto a pagare il tecnico per tornare a divertirmi? Va bene, di certo io non abbandonerò il piacere dell'hard. Sono una brava persona - ha detto ai militari - non ho mai fatto male a nessuno. Non posso farmene una colpa se non trovo una donna tutta per me. Ma la testa e il fisico funzionano perfettamente e non è ancora il momento di abbandonare la sessualità».

Dopo la chiacchierata in caserma, il vispo pensionato ha salutato e si è diretto alla porta con il suo computer sotto braccio. «Andrò anche questa settimana dal tecnico, non posso resistere senza sesso, è la mia passione più grande». Il maresciallo gli ha dato una pacca sulla spalla e gli ha augurato buona fortuna.

Mercoledì 29 Gennaio 2014



Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Non riesco a guardare i siti porno»
Pensionato chiede aiuto ai carabinieri

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

CONDIVIDI LA NOTIZIA
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU TWITTER

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

21 commenti presenti
1 2 3
Se mi paga le pure spese di viaggio da casa mia...
alla sua e mi offre un bicchiere di vino gli installo "a gratis" un antivirus gratuito a prova di bomba. Questo antivirus gratuito (che non nomino se no mi censurate) è talmente potente che un carabiniere mi ha riferito che volevano controlare il computer di un presunto spacciatore ma che era protetto da questo antivirus: niente da fare a controllarlo ed hanno dovuto fare le indagini in maniera tradizionale. Ho 67 anni presto ma i rudimenti dell'informatica li conosco abbastanza bene (sarebbe a dire che in questo campo so leggere, scrivere e far di conto e allora suggerisco a questo signore della tribù degli Arrapaho di frequentarsi un corso di informatica a livello elementare!
Commento inviato il 2014-01-30 alle 19:05:42 da ignotus
@el diablo fetente
Leggendo il suo commento maturo l'idea che i 500 Euro di multa che prendono gli sfruttatori che vanno a prostitute siano pochi: ce ne vorrebbero 5.000 di Euro
Commento inviato il 2014-01-30 alle 16:14:06 da enrico79
F,f
... ha parlato l'esperto!
Commento inviato il 2014-01-30 alle 15:14:36 da Crudo
con quei soldi si può andare ai massaggi cinesi...
il nonno può sperimentare nuove esperienze e gli offrono anche il thè
Commento inviato il 2014-01-30 alle 13:19:29 da F,Facci
@IlariaT
Sottoscrivo quanto da lei detto sul Diablofetente. La ringrazio anche, perchè io non mi sento più di sprecare tempo ed energie per rivolgermi a certi soggetti.
Commento inviato il 2014-01-30 alle 12:41:18 da rossana 2
Non solo i diciottenni della ricerca hanno +potenza (sembra la reclame della dura-cell)
Confermati i sondaggi dell'Azienda ospedaliera universitaria I machos risiedono a Cittadella, Piombino Dese, Este, Piove di Sacco Sempre secondo gli "Scienziati" Probabilmente l'anziano non avrebbe più questi "istinti" se abitava a Padova, Cadoneghe, Abano Terme.
Commento inviato il 2014-01-30 alle 12:13:22 da Honi soit qui mal y pense
Sembra che un utente di pc su due..........
......almeno una volta sia entrato in siti porno. Non solo i vecchi e gli adulti, ma anche i ragazzini "smanettano" a più non posso nei siti hard.Nelle scuole hanno dovuto installare programmi particolari per limitare questo fenomeno.Comunque al vecchietto sugerirei di cambiare tecnico informatico.perchè se non è ancora riuscito a installargli un ANTIVIRUS che blocchi tutti i virus,trojan e malware, vuol dire che non è capace di fare il suo mestiere o peggio che ci marcia sull'ingenuità e sul portafoglio del nonnetto.
Commento inviato il 2014-01-30 alle 09:57:16 da CarloRo
@el diablo fetente
Lei è la perfetta dimostrazione di quanto non siano uomini - ma solo maschi senza cervello - coloro che vanno a prostitute. Merce fresca saranno le donne della sua famiglia che l'hanno tirata in questo modo
Commento inviato il 2014-01-30 alle 09:37:08 da IlariaT
I militi lo avranno consigliato di rivolgersi alla polizia postale?
Quelli sono gli specialisti in materia. Noi quelle cose non le facciamo, siamo seri.
Commento inviato il 2014-01-30 alle 09:28:31 da Honi soit qui mal y pense
un super tecnico informatico!!!
Bravisssimo il tecnico informatico, si bravissimo a spillare soldi!! Avrebbe dovuto denuciare il tecnico, non gli hackers... e poi caro nonnetto, vai a farti un buon corso di informatica di base per capire dove cliccare e dove non cliccare quando navighi, ma soprattutto, cambia tecnico!
Commento inviato il 2014-01-30 alle 09:06:45 da #gazzettino128893
1 2 3
Indietro
Avanti