«Francesco fermati a casa nostra»
e il Papa scende dall'auto e bacia Roberta

Avventura da raccontare per una famiglia calabrese:
«Non ci speravamo proprio, e invece si è fermato davvero»

La casa dell
La casa dell

di Giorgio Scura

SIBARI (COSENZA) - Grandissima emozione per una famiglia calabrese che ieri ha avuto in casa un ospite davvero eccezionale: Papa Francesco. Ne dà notizia su Facebook Ivan Vania che ha tappezzato l'esterno della sua abitazione con striscioni e scritte: "Francesco Fermati! Qui c'è un angelo che ti aspetta!".



Ad avere l'idea è stata Pamela Mauro, sorella di Roberta, una ragazza 21enne disabile dalla nascita che vive a Sibari, proprio sulla strada che il corteo papale doveva percorrere per raggiungere l'area dell'incontro del Santo Pontefice con la comunità calabrese.

«Ho cercato di attirare lìattenzione del Papa con questi carteloni - racconta Pamela al Gazzettino - ma ero quasi sicura che non potessse fermarsi. Poi però, visto com'è il nostro Papa, ho voluto provarci lo stesso... e ancora non ci crediamo. Siamo emozionatissimi».



Papa Francesco, che viaggiava a bordo di una normalissima auto, una Ford Focus, ha fatto cenno all'autista di accostare ed è sceso dall'auto: «Appena ha visto i cartelli si è fermato - racconta ancora Pamela - è sceso, ci ha sorriso, ha baciato e benedetto mia sorella Roberta poi è risalito in auto. Un'emozione grande, grandissima. Grazie Francesco».

domenica 22 giugno 2014



Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Francesco fermati a casa nostra»
e il Papa scende dall'auto e bacia Roberta

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

CONDIVIDI LA NOTIZIA
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU TWITTER

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

6 commenti presenti
Non se ne può più
Queste scenette da libro Cuore ci hanno stancato. Riduce il Papato a baci, carezze, telefonatine, papaline che cambiano di mano e predichette da patronato. E' il vescovo di Roma o il cappellano di qualche chiesetta nella sperduta pampa argentina?
Commento inviato il 2014-06-24 alle 10:52:43 da enricosecondo
Allora vai al night
Allora vai al night e non perdere nemmeno tempo a guardare il video o scrivere un commento. Io non sono particolarmente legata alla Chiesa, ma queste immagini mi hanno fatto piacere, a volte le persone pregano e credono e magari per loro e per quella ragazza questa carezza è stata importante.
Commento inviato il 2014-06-23 alle 16:40:05 da barbaraspangaro
Mah
Che povera cosa sono certi commenti. Fanno solo una tristezza infinita.
Commento inviato il 2014-06-23 alle 15:48:19 da dinover
meglio un night
io mi emozionerei di più ad andare in un night club
Commento inviato il 2014-06-23 alle 13:31:07 da RobRoy80
......Francesco fermati a casa nostra.....
....si sono sbagliati,volevano dire " a casa tua" ....!
Commento inviato il 2014-06-22 alle 15:21:21 da fab pittana
Ahh,..
Chissa` quanti metteranno simili striscioni d'ora in poi.
Commento inviato il 2014-06-22 alle 14:40:43 da IvanM
Indietro
Avanti