Immigrazione clandestina, Senato:
sì all'abrogazione del reato
resterà in vita solo per i recidivi

L'aula del Senato approva la proposta di mediazione messa a punto dal governo sul reato di immigrazione clandestina. Si abroga il reato ma si conserva il «rilievo penale delle condotte di violazione dei provvedimenti amministrativi adottati in materia». La norma è passata con 182 sì, 16 no 7 astenuti.

«Da un lato il reato viene abrogato - aveva detto in aula il sottosegretario alla Giustizia Cosimo Ferri - dall'altro viene trasformato in illecito amministrativo. Ciò significa che chi per la prima volta entra clandestinamente nel nostro Paese non verrà sottoposto a procedimento penale, ma verrà espulso. Ma, se rientrasse, a quel punto commetterebbe reato. Nessun passo indietro, il governo ha semplicemente voluto specificare espressamente quanto già contenuto nella norma».

Tensione in Senato. Sull'abrogazione del reato di immigrazione clandestina c'era stata tensione in Senato. La proposta del governo, presentata dal sottosegretario Ferri per ricucire le diverse posizioni di Pd e Ncd sulla cancellazione del reato, aveva comunque suscitato perplessità e la seduta dell'aula era stata sospesa per consentire ai diversi capigruppo di fare il punto.

Respinto emendamento Lega. L'aula del Senato ha respinto l'emendamento della Lega al ddl sulla messa alla prova che puntava a lasciare in vita il reato di immigrazione clandestina.

martedì 21 gennaio 2014



Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Immigrazione clandestina, Senato:
sì all'abrogazione del reato
resterà in vita solo per i recidivi

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

CONDIVIDI LA NOTIZIA
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU TWITTER

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

14 commenti presenti
1 2
Dobbiamo avere paura
Questa legge va bene alla Kyenge, a Zanda e alla Camusso. Disastro assicurato per gli italiani.
Commento inviato il 2014-01-22 alle 10:09:03 da enricosecondo
assurdo!
andiamo sempre peggio
Commento inviato il 2014-01-22 alle 07:51:46 da Mauro mach III
Cioè non si può fare
ma se lo fai non importa. Ottimo segnale di fermezza, legalità e serietà che viene dato. Perfetto, benissimo. Vale anche per noi veneti? Si devono pagare le tasse ma se non lo fai pazienza?
Commento inviato il 2014-01-22 alle 06:44:21 da Stefano64vr
BENEEEE!!!!!!!!!
Avremo qui l'Africa intera. Urge al più presto l'indipendenza del Veneto
Commento inviato il 2014-01-21 alle 23:01:51 da steyr 95
Alias alias alias
Ogni tanto questa parlamento è in vena di umorismo, la migliore della giornata è la recidività in clandestini che hanno più alias dei commentatori di questo giornale on-line. Buona serata tutti e buana notte anche alla ministra Kashetu Kyenge alias Cecile.
Commento inviato il 2014-01-21 alle 22:27:23 da orcokan
ma quante balle raccontano?
E io dovrei credere che se uno entra in Italia clandestinamente verrà immediatamente espulso? se non l'hanno fatto finora con il fior fiore dei delinquenti,perchè dovrebbero farlo adesso?Sono propensa a pensare che al massimo gli consegneranno il foglio di via,che equivale ad un permesso di cambiare città o regione.Ma un conto è notificargli l'espulsione e un altro è rispedirlo nel paese di provenienza.E a proposito: quale paese visto che i clandestini deliberatamente non si fanno identificare? i luminari della casta ce lo vogliono spiegare una volta per tutte?
Commento inviato il 2014-01-21 alle 19:22:13 da lili1
Finalmente!
Servono lavoratori per cui non esiste un taglio del 20% dello stipendio, altro che i nobili che lavorano all'Electrolux. Il welfare aziendale sarà fornito dalla Caritas, altro che buoni spesa. Primo passo per un nuovo modello di società, più sostenibile ed equo. Chi si sbraccia e strepita, poteva pensarci prima, poteva non invecchiare, fare più di 1,4 figli/persona o emigrare.
Commento inviato il 2014-01-21 alle 18:54:50 da astr0
Si possono accogliere
ma tenerli e mantenerli in centri chiusi e che non circolino nel territorio Italiano.
Commento inviato il 2014-01-21 alle 18:16:18 da veneo
Tristezza
Nell'ormai lontano anno 2000, al termine del mio corso di studi, mio padre letteralmente mi mise sul primo aereo diretto per Londra. Credevo fosse pazzo, che il lume della ragione lo avesse abbandonato quando, tra una forchettata di spaghetti e l'altra, diceva che l'Italia e' un paese alla deriva e anche peggio. Nella mia ingenuita' di allora non capivo. Ora, 14 anni più tardi, questa profezia non mi è mai sembrata più vera. Con grande nostalgia rimpiango quell'Italia che conoscevo, ora non più.
Commento inviato il 2014-01-21 alle 16:14:29 da George81
fantastico!!
E adesso...tutti a casa del sottosegretario alla giustizia Cosimo Ferri...a festeggiarlo!!!
Commento inviato il 2014-01-21 alle 16:02:41 da sowilo
1 2
Indietro
Avanti